Blog

Restrizioni commerciali sui mezzi contro i parassiti del diesel:
I biocidi sono stati banditi dal 1 ° dicembre 2018 per gli utenti domestici

Highlights (SeaMagazine), Notizie, Sigurezza

I proprietari degli yacht dovranno crearsi uno stock: dal 1 ° dicembre 2018 con prodotti altamente efficaci contro i parassiti del gasolio come Grotamar, Liqui Moly Dieselschutz o ERC Diesel plus. La ragione di ciò è il regolamento REACH che entrerà in vigore il 1 ° dicembre e afferma, tra le altre cose, che un ingrediente attivo chiamato MBO non è più disponibile per la vendita da questa data destinata al pubblico in generale. MBO (un releaser formaldeide) è il principale ingrediente di additivi per motori diesel che aiuta a prevenire il temuto parassita del gasolio uccidendo i batteri.

Tuttavia, il senso di questo regolamento può certamente essere argomentato: in base alle normative europee per il gasolio deve essere aggiunto con una media di biodiesel fino al 4,4% (metilestere di olio di colza). Questo ne danneggia la stabilità di stoccaggio dal momento che è in grado di immagazzinare più acqua rispetto al diesel fossile e allo stesso tempo funge da fonte di cibo preferita per i batteri. Gli utenti “normali” compensano almeno parzialmente questa carenza in passato aggiungendo un additivo biocida. Una cosa strana a riguardo: Diesel è sospettato di essere cancerogeno e deve essere etichettato con la H Marchio 351. Si sospetta che l’MBO sia cancerogeno solo in combinazione con acqua. Un dipendente di un noto produttore di additivi giustamente ha dichiarato: “Non capisco questo: si versa una risorsa che è sospettata di provocare il cancro in un carburante che è anche classificato come cancerogeno – e improvvisamente questo dovrebbe essere proibito. Qual e il punto? “

Se abbia senso o no, sarà difficile per i consumatori ottenere il loro additivo biocida nel futuro. L’attività di vendita per corrispondenza con la sostanza presumibilmente così pericolosa (se è mescolata con l’acqua) sarà vietato dal 1 ° dicembre 2018 dalle autorità all’interno dell’UE. Il settore della vendita al dettaglio è soggetto al divieto di self-service. Inoltre è già stato considerato di additivare il gasolio nelle stazioni idriche al fine di escludere restrizioni legali. In alternativa, naturalmente sarebbe anche possibile utilizzare il cosiddetto gasolio paraffinico (DIN EN 15940), ma non esiste ancora copertura nazionale.

Tuttavia, è chiaro che questo regolamento UE si applica anche in Austria, Croazia, Italia e Spagna, e il i paesi interessati sono tenuti a garantire un’attuazione tempestiva.

Su richiesta, l’Istituto federale tedesco per la sicurezza e la salute sul lavoro ha annunciato: The prodotti Grotamar 71 e 82 (così come molti prodotti di altri produttori, ndr) contenere come ingrediente attivo MBO. Il relatore MBO della formaldeide è attualmente valutato come un sostanza attiva biocida, una decisione sull’approvazione o la non approvazione della sostanza come conservante (il tipo di prodotto 6 secondo il regolamento sul biocidio (UE) n. 528/2012) è ancora in sospeso.

Il regolamento CLP (regolamento (CE) n. 1272/2008 su classificazione, etichettatura e imballaggio di Sostanze e miscele) esamina le sostanze chimiche per il loro potenziale di pericolo. Nel contesto di 10.ATP (https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/PDF/?uri=CELEX:32017R0776&from=DE) L’MBO è stato classificato come cancerogeno (categoria 1B) tra le altre cose. L’obbligo di questa classificazione si applicherà dal 1 ° dicembre 2018. Il regolamento REACH (regolamento (CE) n. 1907/2006 relativo alla registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche) nell’allegato XVII punto 28 afferma che le sostanze classificate come cancerogene di categoria 1A o 1B non sono destinati alla vendita in miscele al pubblico. Questo vale per concentrazioni superiori allo 0,1%.

Questo vale anche per i prodotti Grotamar 71 e 82. Di conseguenza, questi prodotti potrebbero non essere più venduti al pubblico al più tardi il 1 ° dicembre 2018, ma solo per gli utenti commerciali. Questa regola si applica all’intera UE. Come soluzione a questo problema, sarebbe ipotizzabile sottomettere il conservanti prima della vendita del gasolio. La scheda tecnica per il prodotto Grotamar 71 indica che nel carburante devono essere utilizzate concentrazioni di 50 – 1000 ppm di Grotamar 71. Quindi, il La concentrazione di MBO nel gasolio sarebbe inferiore alla concentrazione pertinente alla classificazione e dovrebbe anche essere dato all’utente privato.

Non è ancora chiaro quale sarà la vendita di questi prodotti in futuro. Fino ad allora, comunque, dato le modifiche legali, i proprietari possono solo essere avvisati di fare scorta. SeaHelp continuerà a lavorare su questo argomento relativo alla sicurezza per aiutare a progettare soluzioni praticabili per tutti gli skipper.